Blog

CLASSIC LIST

Direttiva-2013-59-Euratom.jpg

30 Luglio, 2020 News

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo di attuazione della direttiva 2013/59/Euratom, che stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti.

Il decreto, oltre a recepire nel nostro ordinamento la direttiva, provvede a riordinare e armonizzare la normativa di settore, assicurando il mantenimento delle misure di protezione dei lavoratori e della popolazione più rigorose rispetto alle norme minime stabilite dalla medesima direttiva.

Tra le novità, nell’ottica di una più ampia tutela dei lavoratori esposti a fattori di rischio, la direttiva prevede tra l’altro che il responsabile della sorveglianza sanitaria possa richiedere che la sorveglianza prosegua anche dopo l’esposizione, per il periodo di tempo che ritiene necessario per proteggere la salute del lavoratore e, inoltre che informi il lavoratore stesso riguardo all’opportunità di sottoporsi ad accertamenti sanitari anche dopo la cessazione dell’attività lavorativa come avviene già oggi per l’esposizione all’amianto.

La sorveglianza sanitaria in corso del rapporto di lavoro resta a carico del datore di lavoro, mentre gli accertamenti sanitari riferiti ad un momento successivo alla cessazione del rapporto di lavoro resteranno a carico del servizio sanitario nazionale.

Il testo tiene conto dei pareri espressi dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome e dalle competenti Commissioni parlamentari.

Tra le novità in materia di Radon, il recepimento dei limiti di esposizione per i luoghi di lavoro e per la abitazioni.

 

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri

CDM-ATTUAZIONE-DI-NORME-EUROPEE.jpg

3 Febbraio, 2020 News

Il Consiglio dei Ministri del 29 Gennaio 2020, su proposta del Ministro per gli affari europei Vincenzo Amendola e dei Ministri competenti, ha approvato, in esame preliminare, sette decreti legislativi che, in attuazione della legge di delegazione europea 2018 (legge 4 ottobre 2019, n. 117), introducono misure necessarie al recepimento di direttive dell’Unione europea.

Tra queste la tanto attesa attuazione della direttiva 2013/59/EURATOM, che stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti, e che abroga le direttive 89/618/Euratom, 90/641/Euratom, 96/29/Euratom, 97/43/Euratom e 2003/122/Euratom (Ministro della salute – Ministro dello sviluppo economico – Ministro del lavoro e delle politiche sociali – Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare), il cui termine di recepimento è scaduto quasi due anni fa (il 6 febbraio 2018).

Ricordiamo che la direttiva 2013/59/EURATOM stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti. tra le quali quelle emesse dal Radon e dai suoi prodotti di decadimenti che, solo in Italia, causano oltre 3.200 morti all’anno.

Ora il decreto di attuazione dovrà passare nuovamente in CDM per l’approvazione definitiva dopodiché sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ma il percorso ormai è segnato e i tempi non dovrebbero essere lunghi.

Comunicato stampa del CDM n. 26 del 29/01/2020

 

 

 


Il team NITON nasce nel 2017 dalla volontà di creare un gruppo di persone che si sono scelte, unite dalla condivisione degli stessi valori professionali ed umani: dedizione al lavoro, onestà intellettuale, etica e rispetto dell’ambiente a 360°.

Rimani aggiornato sulle ultime novità
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Letta l'informativa sulla privacy ai sensi del Dig 196/03 e successive modifiche ed integrazioni, acconsento al trattamento dei dati personali per le finalità e con le modalità specificatamente indicate nell'informativa stessa.

Tutti i diritti riservati 2019 © - Powered by Mitesys Technologies System Security